Francesco Del Sorbo

Blogger Seo Oriented

Alla scoperta di Pompei: luogo della devozione mariana

L’interesse per la città di Pompei è molto sentito per molti aspetti: culturale, artistico, paesaggistico e religioso.Pompei è risultata nel 2013 il 2° luogo turistico più visitato in Italia (fonte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo): i suoi punti di forza sono la presenza del sito archeologico più importante al Mondo (divenuto patrimonio dell’UNESCO nel 1997) e il Santuario della Beata Vergine del Rosario, fondato dal Beato Bartolo Longo.

Santuario Madonna di Pompei

Santuario Madonna di Pompei

Il Santuario è meta di pellegrinaggio per ben quattro milioni di fedeli all’anno al punto da essere uno dei fulcri principali degli itinerari mariani d’Italia e d’Europa.

In una cappella a lui dedicata, si conservano i resti di Bartolo Longo, proclamato beato il 26 ottobre 1980: a lui è dedicato anche il Museo del Santuario, in cui si conservano oggetti preziosi ed ex voto donati nel corso del tempo.Al centro della devozione mariana c’è l’icona della Beata Vergine del Rosario, che rappresenta Maria con in grembo Gesù assisa in trono e circondata da San Domenico e da santa Caterina da Siena. Sia la Vergine che il Bambino tengono in mano una corona del Rosario che pongono ai due santi.

La sacra immagine fu trasportata a Pompei, avvolta da un semplice telo di lino, e vi giunse il 13 novembre 1875, data in cui di fatto nacque la “nuova” Pompei e che viene solennemente festeggiata ancora oggi. In questa giornata di preghiera, i fedeli possono accostarsi al Quadro per il tradizionale rito del bacio al Quadro della Madonna del Rosario per chiedere grazie, recitare suppliche o semplicemente esprimere gratitudine per il dono della fede. Le date principali della devozione mariana a Pompei sono l’8 maggio e la prima domenica di ottobre, quando si recita la Supplica alla Madonna del Rosario.

Per chi vuol visitare la città consiglio di dormire a Pompei minimo 3 giorni per godersi appieno tutti i gli aspetti più importanti, visita al Santuario e agli scavi, escursione al Vesuvio e magari una fuga in Costiera Amalfitana.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 26, 2014 da con tag , , , .

Navigazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: